Il Giardino delle Milizie

  • Click to enlarge image 01_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 02_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 03_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 04_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 05_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 06_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 07_GiardinoMilizie.jpg
  • Click to enlarge image 08_GiardinoMilizie.jpg

L’IDEA
La proposta progettuale suggerita ha alla base un’idea di riqualificazione dell’area concorsuale intesa come “integrazione naturale” al tessuto urbano esistente: la cittadina di Francavilla Fontana ed in particolare il quartiere denominato “Peschiera” necessita “in primis” di una soluzione ordinata e razionale ai noti ed evidenti problemi di organizzazione del traffico (e non solo), causati dallo svolgimento del Mercato settimanale cittadino. Il Sabato infatti, il quartiere Peschiera ed i propri abitanti si trovano in una situazione di totale “caos” generato dal blocco della mobilità veicolare (le strade sono occupate dalle zone mercatali) di cui tutta la zona “Est-Nord-Ovest” dell’intero territorio comunale risente inevitabilmente.
Inoltre attualmente, il quartiere sebbene in continua espansione, e dotato di servizi e regolare tessuto stradale, risulta privo di un’area “attrezzata” per eventi e spettacoli viaggianti e/o occasionali, nonché di aree o parchi o giardini attrezzati di cui un quartiere ad alta densità abitativa normalmente avrebbe bisogno. Si è preferito dunque prediligere una scelta progettuale priva di virtuosismi architettonici o esplosione di “forme” e si è optato per una scelta orientata al potenziamento di servizi e strutture che, staccandosi dal “modus operandi” standardizzato, integrano e mettono in pratica una sintesi razionale di quelli esistenti. Il tutto, in più, si armonizza con il tessuto urbanistico-edilizio consolidatosi nel tempo, plasmando così una nuova centralità di tipo “complementare” e incrementando parte integrante di un territorio già dotato di una propria identità.
 
GLI ACCESSI
Il sito, posto nell’area periferica a Nord della città, si presenta come un ampio bacino pianeggiante collocato immediatamente al margine tra l’edificato e il non edificato. L’accesso principale all’area concorsuale avviene a Sud dalla prosecuzione di Via
Cavour (attualmente interrotta da un cancello di accesso all’area). Questa via infatti collega direttamente il quartiere al centro storico comunale, nonché al Castello degli Imperiali (sede degli uffici comunali). Un accesso che risulta quasi naturale e obbligato per ragioni di tipo storico: l’area in oggetto, come anche l’intero quartiere che vi si sviluppa intorno, risultava essere parte dei giardino di proprietà della famiglia degli Imperiali, il “Mandorleto”…la “Peschiera”. Si aggiungono ragioni di tipo funzionale: una buona percentuale di commercianti ambulanti (circa il 50%) provengono dallo stesso comune di Francavilla Fontana, quindi Via Cavour, una strada comunale principale e di buona percorribilità, rappresenterebbe la strada più percorsa per accedervi. Il secondo accesso avviene a Nord dell’area, in particolare nelle prossimità del distacco per crollo parziale del “muraglione storico”, considerando che l’area, interamente circoscritta da questa muraglia storica in pietra a faccia vista posata a secco (tipica delle campagne pugliesi) è sottoposta a vincolo ai sensi del D.L. 490/1999 e s.m.i., si è preferito ripristinare gli attuali varchi esistenti riducendo al minimo gli interventi edili necessari per l‘individuazione di nuovi accessi minori.
Ad ogni modo questi sono previsti uno ad Ovest in corrispondenza e in direzione della caserma dei Carabinieri, uno a sud est in corrispondenza di via Togliatti, l’atro a nord est in corrispondenza della bretella che collega con via San Vito.
Si viene pertanto a costituire una sorta di divisione dell’area in due sottoaree distinte ma tra loro interconnesse e dialoganti e che determinano una distinzione funzionale delle attività e delle zone di utilizzo.
Tale separazione garantisce inoltre la flessibilità e realizzabilità per parti, in “2 stralci” d’intervento funzionali, come da richiesta concorsuale.
La regolarità dell’aspetto morfologico del quartiere Peschiera suggerisce la divisione quasi rigorosa in “fasce” longitudinali e trasversali dell’area fatta da percorsi, viali alberati e una griglia stradale ben definita che definiscono e individuano “i luoghi”; un rigore interrotto da percorsi pedonali in legno che, seguendo un’ortogonalità differente rispetto alla prima, interconnettono le piazze. Il tutto è integrato da “aree verdi” e giardini di sosta attrezzati. Il risultato è una sovrapposizione di maglie  ortogonali di percorsi ben riconoscibili e facilmente fruibile da parte dell’utenza.

  • Location: Francavilla Fontana BR
  • Date: 2012
  • Status: 2° prize
  • Team: with Architettando Studio